08 dicembre 2014

Che nuvola sei... ciao Mango!

Oggi è così, funziona un po' così... 

Ero ancora nel letto stamattina quando ho sentito mio fratello dire "è morto Mango". Un nodo stretto in gola e tante lacrime dagli occhi socchiusi, come una pioggia caduta su me. Sono scesa giù dalla mia stanza precipitosamente sperando di aver sentito male, sperando che non fosse una notizia vera. Invece, purtroppo, non è stato così. 

Ero ancora una bambina quando per la prima volta ascoltai Oro, una delle sue canzoni più conosciute. Se non ricordo male, proprio come oggi, mancava poco al Natale. Da allora ogni sua canzone ha avuto un significato profondo nella mia vita. Le sue parole, le sue sue melodie, la sua voce, il suo canto in controcanto così particolare, elegante e raffinata è stata da sempre capace di toccare le corde del mio cuore. 
Ho perso il conto delle volte che l'ho ascoltato dal vivo. Era un piacere vedere l'umiltà di un grande artista che amava il suo pubblico così tanto da cantare con lui per ore ed ore senza negarsi mai per l'ennesimo bis. 

Un grande artista che poteva avere ancora più successo se sole avesse lasciato la sua terra, come disse una volta Mara Maionchi. Lui però la sua terra non l'hai mai abbandonata. La sua città, con una casa bianca e un glicine in fiore, non l'ha mai voluta lasciare. Perché prima di essere un grande artista, lui era un grande uomo, legato ai valori semplici della vita e proprio per questo riusciva ad esser così profondo nelle sue canzoni. 

Ci ha lasciati così, cantando una delle canzoni che più amava. Ci ha lasciati sul palco cantando, forse così come avrebbe voluto, dicendo "scusatemi". Un signore, ancora una volta, come sempre. 

Nonostante tu sia la mia rondine andata via, questo però non è un addio, il tuo film non finisce così lo ritroveremo sempre ascoltando le sue canzoni, che per me sono pura poesia. Avrei voluto poterlo incontrare ancora una volta, perché, magari con voce meno tremante della prima, gli avrei voluto dire che con le sue sue canzoni ci sono cresciuta, che è sempre stato bello sentirle a casa ad alto volume e cantarle con mia mamma. Gli avrei voluto dire grazie per essermi stata vicina con le sue canzoni anche in momenti difficili, ma anche in quelli belli. 

Ed ora non mi resta che vederti là in quella nuvola che va vola già dentro l'eternità





2 commenti:

  1. E' stata una grandissima perdita :(

    RispondiElimina
  2. Anche a me dispiace moltissimo. Lucy www.tpinkcarpet.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...